R.I.N.A. 1929 Visualizza ingrandito

NAVAL ARCHITETS

18586

Usati

DISTINTIVO PER I MEMBRI DEL "ROYAL INSTITUTION OF NAVAL ARCHITECTS" PARTECIPANTI AL CONVEGNO DEL 1929 IN ITALIA

Maggiori dettagli

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!


380,00 €

Dettagli

La Royal Institution of Naval Architects venne fondata a Londra nel 1860 quando le navi stavano passando dall'era del legno e della vela a quella del ferro e del vapore e vi era una scarsa conoscenza scentifica per aiutare i costruttori delle nuove navi. Lo scopo era quello di mettere insieme le conoscenze di tutti coloro che, nei vari paesi, potevano condividere le conoscenze necessarie alla costruzioni delle moderne navi in ferro. A tale scopo l'Istituzione organizzava dei convegni annuali nel periodo estivo. La moderna architettura navale progredì con l’effettuazione di esperimenti sui modelli in scala delle navi. Dopo che in Gran Bretagna era stata completata nel 1871 la prima vasca navale ad opera di William Froude, in Italia venne costruita la seconda vasca navale al mondo, ultimata nel 1889 a La Spezia, principalmente per merito del generale GN Benedetto Brin, più volte ministro della Marina, e del generale GN Giuseppe Rota, considerato il padre della moderna architettura navale italiana, che è stato il primo direttore della Vasca Navale di La Spezia e fondatore e primo presidente dell'INSEAN. Dopo la fine del primo conflitto mondiale il Ministero della Guerra decise che la vasca di La Spezia non era più sufficiente e nel 1924 dette corso alla costruzione di una vasca più grande e moderna nei pressi di Roma e contemporaneamente istituì l'INSEAN, Istituto Nazionale per Studi ed Esperienze di Architettura Navale. Oltre alla vasca, progettata da Cesare Leoni in collaborazione con la ditta Ferrobeton, vennero realizzate presso il Lago di Nemi le attrezzature necessarie per la prova dei modelli.Nel 1929 il convegno estivo della Royal Institution of Naval Architects si svolse in Italia e tutti i partecipanti ebbero modo di visitare la nuova "Vasca Navale" di Roma, guidati dal Generale Giuseppe Rota e con l'occasione visitare le bellezze del nostro paese, tanto che questo convegno venne definito "indimenticabile" dai convenuti.A tutti venne dato un distintivo commemorativo come questo, in metallo dorato e smalti policromi, con la bandiera inglese affiancata a quella italiana e separata dal fascio littorio. In basso la scritta "INSTITUTION OF NAVAL ARCHITECTS - SUMMER MEETING ITALY SEPT. 1929" in lettere dorate su fondo smaltato di bianco. Sul retro un piedino con il marchio "C. PACCAGNINI MILANO" ad indicare il fabbricante Carlo Paccagnini attivo dal 1904. Il distintivo misura 30 x 25 mm. 

Recensioni

Non ci sono commenti dei clienti al momento.

Scrivi una recensione

NAVAL ARCHITETS

NAVAL ARCHITETS

DISTINTIVO PER I MEMBRI DEL "ROYAL INSTITUTION OF NAVAL ARCHITECTS" PARTECIPANTI AL CONVEGNO DEL 1929 IN ITALIA

Scrivi una recensione

- Desideri maggiori informazioni? -

NAVAL ARCHITETS
NAVAL ARCHITETS
DISTINTIVO PER I MEMBRI DEL "ROYAL INSTITUTION OF NAVAL ARCHITECTS" PARTECIPANTI AL CONVEGNO DEL 1929 IN ITALIA

*

*

* (leggi)

Immagine Captcha Cambia immagine


Cancella o