"FRONTE PATRIOTTICO" DISTINTIVO ORIGINALE AUSTRIACO Visualizza ingrandito

"FRONTE PATRIOTTICO" DISTINTIVO ORIGINALE AUSTRIACO

18730

Nuovo

Pin dei giovani appartenenti al partito di Dollfuss del 1933

Maggiori dettagli

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!


90,00 €

Dettagli

Raro distintivo originale indossato dai giovani appartenenti al "Vaterländischen Front" (Fronte Patriottico), creato da Engelbert Dollfuss nel 1933 quando divenne Cancelliere della Repubblica Austriaca.
Il Fronte Patriottico si era dato come simbolo la "Kruckenkreuz" (Croce di Gerusalemme) che, in antitesi alla croce uncinata nazista, divenne simbolo dello stato federale nel 1936.
I giovani del Fronte indossavano questo distintivo con il motto "Seid einig" (Stiamo uniti ). Di forma triangolare ha i colori dell'Austria, bianco e rosso e il motto "Seid einig" diviso da una foglia di quercia. Misura 25 mm di altezza e 13 mm di base. Sul retro vi e' un robusto spillo di sicurezza senza marchi di alcun genere. 
Engelbert Dollfuss, nato il 4 ottobre 1892 a Texing in Bassa Austria, tenne a battesimo questa organizzazione patriottica nel suo discorso dell'11 settembre 1933 nella Trabbenplatz di Vienna, quando indico' come obiettivo la creazione di uno stato sociale, cristiano e autorevole su base federale. 
Mise fuorilegge per primo il partito nazista austriaco, quello comunista e anche quello socialdemocratico dopo i moti del febbraio 1934. Governo' per decreti, dopo aver sciolto il parlamento, introducendo la corte marziale e la pena di morte per i nazisti che si rendevano responsabili di atti antigovernativi. 
Legato particolarmente alla Chiesa Cattolica romana, strinse un patto di protezione con Mussolini che si impegno' a difendere il suo governo e l'Austria dalle mire di occupazione di Hitler.
Venne assassinato nel suo ufficio di Cancelliere alle 12 del 25 luglio 1934, quando 154 elementi della "89.SS Standarte", con indosso false divise dell'esercito austriaco, entrarono nella Cancelleria Federale di Vienna, salirono al primo piano, irrompendo nello studio di Engelbert Dollfuss e riempiendo di piombo il cancelliere. Il putsch nazista che avrebbe dovuto portare l'Austria sotto il dominio tedesco. Falli' pero' per la determinazione del nuovo cancelliere Schuschigg, che agi' celermente, bloccando i congiurati e facendoli arrestare per poi impiccarne tredici. 
La notizia di questo brutale assassinio raggiunse Mussolini, in quel momento "protettore ufficiale" dell'Austria, verso le sei di sera a Riccione dove erano suoi ospiti i figli del cancelliere, nello stesso istante in cui Dollfuss moriva in ospedale. A mezzogiorno del 26 luglio, le alte cariche militari italiane vennero convocate a palazzo Venezia ed un'ora dopo gli ordini di Mussolini raggiunsero le truppe. Già in serata gli avamposti di quattro divisioni si schieravano alla frontiera del Brennero, manifestando chiaramente la precisa volontà di Roma: nessuno poteva intaccare la libertà e l'indipendenza dell'Austria.

Recensioni

Non ci sono commenti dei clienti al momento.

Scrivi una recensione

 "FRONTE PATRIOTTICO" DISTINTIVO ORIGINALE AUSTRIACO

"FRONTE PATRIOTTICO" DISTINTIVO ORIGINALE AUSTRIACO

Pin dei giovani appartenenti al partito di Dollfuss del 1933

Scrivi una recensione

- Desideri maggiori informazioni? -

 "FRONTE PATRIOTTICO" DISTINTIVO ORIGINALE AUSTRIACO
"FRONTE PATRIOTTICO" DISTINTIVO ORIGINALE AUSTRIACO
Pin dei giovani appartenenti al partito di Dollfuss del 1933

*

*

* (leggi)

Immagine Captcha Cambia immagine


Cancella o