HORTHY A BERLINO Visualizza ingrandito

HORTHY A BERLINO

10862

Usati

CARTOLINA FOTOGRAFICA "VISITA DI  HORTHY E SIGNORA"

Maggiori dettagli

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!


65,00 €

Dettagli

Cartolina fotografica non viaggiata con annulloo (visibile sul retro) datato 26/8/1938 emessa in occasione della visita di V. Horthy a Berlino.
Miklós Horthy de Nagybánya è stato un ammiraglio e politico ungherese, Reggente d'Ungheria tra le due guerre mondiali. Destinato fin dal principio ad una carriera militare, fece ben presto una notevole carriera e dal 1909 al 1914 prestò servizio come aiutante dell'imperatore Francesco Giuseppe. Verso la fine della prima guerra mondiale raggiunse il grado di contrammiraglio e divenne infine l'ultimo comandante supremo della imperial-regia marina austro-ungarica. In seguito al crollo dell'Impero austro-ungarico ed alla formazione di un governo comunista da parte di Béla Kun, nel 1919 Horthy appoggiò il controgoverno anticomunista formatosi a Seghedino, di cui divenne ministro della guerra con lo scopo di opporsi al regime di Kun. Horthy uscì vittorioso e alla testa delle truppe anticomuniste fece il suo ingresso a Budapest il 16 novembre 1919. Il nuovo governo si affrettò a ristabilire la monarchia in Ungheria, ma un ritorno degli Asburgo parve in quel momento politicamente irrealizzabile alla luce del nuovo assetto dei paesi dell'Europa centrale. Per questa ragione l'assemblea nazionale ungherese proclamò il 1º marzo 1920 Horthy capo provvisorio dello stato col titolo di reggente (ungherese: kormányzó). Horthy rimase al vertice della "monarchia senza re" fino alla sua deposizione e arresto nel 1944 da parte dei tedeschi, in seguito al fallito tentativo di un armistizio separato con l'Unione Sovietica. Liberato dopo il 1945 su pressioni degli Stati Uniti, fu risparmiato dalle accuse di crimini contro l'umanità e riparò in esilio in Portogallo. Negli ultimi suoi anni di vita difese sempre la propria politica estera revisionista e dichiarò di aver solamente agito per il bene della sua patria; nel contempo condannò la rivoluzione ungherese del 1956. Horthy ha avuto due figli, Miklós Horthy jr e István Horthy. L'ammiraglio Horthy era presente alla rivista navale di Napoli del 5 maggio 1938, a bordo della nave da battaglia Conte di Cavour insieme al Re d'Italia Vittorio Emanuele III, a AHe Mussolini. La presenza del capo di stato ungherese non è menzionata da nessun documento storico, ma è stata mostrata in un filmato dell'Istituto Luce in cui Horthy conversa con il Re, il Principe ereditario Umberto e con il Duce in un documentario di History Channel sulla visita del Führer in Italia. In seguito all'ascesa della Germania nazista, la maggiore potenza revisionista del continente, la politica ungherese iniziò ad immaginare possibile una revisione dei trattati di pace con il sostegno di Berlino e Roma. Questo avvicinamento trovò i primi frutti con la Conferenza di Monaco e con il susseguente Primo Arbitrato di Vienna del 2 novembre 1938, che attribuì all'Ungheria vaste porzioni della Slovacchia meridionale abitate da magiari.

Recensioni

Non ci sono commenti dei clienti al momento.

Scrivi una recensione

HORTHY A BERLINO

HORTHY A BERLINO

CARTOLINA FOTOGRAFICA "VISITA DI  HORTHY E SIGNORA"

Scrivi una recensione

- Desideri maggiori informazioni? -

HORTHY A BERLINO
HORTHY A BERLINO
CARTOLINA FOTOGRAFICA "VISITA DI  HORTHY E SIGNORA"

*

*

* (leggi)

Immagine Captcha Cambia immagine


Cancella o